il blog di luigi sarto

Gli incontri più importanti sono già combinati dalle anime prim'ancora che i corpi si vedano. Generalmente, essi avvengono quando arriviamo a un limite, quando abbiamo bisogno di morire e rinascere emotivamente.

Gli incontri ci aspettano, ma la maggior parte delle volte evitiamo che si verifichino. Se siamo disperati, invece, se non abbiamo più nulla da perdere oppure siamo entusiasti della vita, allora l'ignoto si manifesta e il nostro universo cambia rotta. (Paulo Coelho da "11 Minuti")

venerdì 26 febbraio 2016

Ricominciare a scrivere.
Ritrovare la voglia di scrivere, e di crederci.
Riabbracciare la voglia di vita, e scriverne.
Reinventare i propri pensieri, fino a farli vibrare. Fino a farli realizzare come cose che erano soltanto in attesa e poi accadono davvero. Davanti ai nostri occhi increduli così stanchi di guardare lo stesso orizzonte piatto da non credere più. O di credere al mai più. Di dire tanto oramai.
E invece ripartire dal piccolo miracolo di ciò che c'è, di quanto è stato duramente conquistato, dell'amore e della comprensione strappato ai malintesi, ai rancori, all'orgoglio. Il darsi da fare quotidiano nonostante tutto, il poteva andare diversamente ma nonostante ciò siamo ancora qui a ostinarci per crederci ancora, a stare male per stare bene, a indignarci con noi stessi per tutta quella tristezza che ci arriva addosso solo per rinascere, solo per riscrivere la traccia nascosta di questo flusso di pensieri e di desideri che ci porterà inevitabilmente da un'altra parte, per farci ritrovare ancora qui. Ritrovare le cose che mancano, alcune davvero, altre solo rivivendole dentro di noi. Ma poi chi ha detto che sarà meno bello, meno vero, meno reale? Sarà tutto così forte nella condivisione. Sarà un rinascere con le lacrime agli occhi. E poi non perdersi mai più. Ora che tutto sta per ricominciare..

domenica 7 febbraio 2016

Giornata in difesa della vita

Messale Ambrosiano, p.402

Noi abbiamo conosciuto e creduto
l'amore che Dio ha in noi;
se il nostro cuore ci condanna,
Dio è più grande del nostro cuore
e conosce ogni cosa.


La vita è la grande, bella invenzione di DIO, l'inizio dell'esistere dato dal suo amore sorprendente, tutto il resto viene dopo e a sua difesa. Oggi siamo accompagnati dalla Parola a riflettere e apprezzare la vita nel suo darsi sempre nuovo anche oltre ogni nostra caduta e peccato. Ogni vita conosce il suo vero avvio dall'amore e prima o poi, nelle forme più diverse, incontra lo sguardo buono che può strappare dalla perdizione e dal'anonimato per immettere nel flusso buono e salvifico del vivere secondo l'evangelo. Non basta nascere per vivere, è necessario poi rinascere alla vita e desiderarne la pienezza alla luce dell'amore di Dio che è per sempre, e apre alla gioia dell'essere insieme come fratelli e sorelle, come Chiesa, coppia, famiglia, società civile e umana. E' il grande prodigio di questa misericordia che ci aiuta a sperare e a pregare perché la vita di ogni uomo e di ogni donna, dai suoi albori al suo ultimo compimento, sia riconosciuta in tutta la sua dignità di rivelazione dell'amore del Padre e nella sua possibilità di riscatto.

sabato 6 febbraio 2016

Chiudi gli occhi

Chiudi gli occhi

Chiudi gli occhi ora
e prova ad abbracciarti
siamo bravi a farci male sai
quando dai anche ciò che non hai

Perché ami sempre in eccesso
se guardi a fondo niente poi è lo stesso
da queste parti ognuno cerca ascolto
ma ognuno poi fa finta di volere altro

Sei una conchiglia di luna
che nessuno ha raccolto sul serio
Sei un'idea che può salvare
solo chi in te si perde davvero
Sei la strada che riporta a casa
quando ogni cosa sembra confusa

Prova a essere il meglio di te
odiati per bene quando non ti trovi
piangi al contrario e poi lasciati andare
cadi davvero solo se non ci provi

E tutto ciò che passa tornerà qui
e ti troverà pronta questa volta
chiudi gli occhi ora
e dimmi cosa provi

Sei una conchiglia di luna
che nessuno ha raccolto sul serio
Sei un'idea che può salvare
solo chi in te si perde davvero
Sei la strada che riporta a casa
quando ogni cosa sembra confusa