il blog di luigi sarto

Gli incontri più importanti sono già combinati dalle anime prim'ancora che i corpi si vedano. Generalmente, essi avvengono quando arriviamo a un limite, quando abbiamo bisogno di morire e rinascere emotivamente.

Gli incontri ci aspettano, ma la maggior parte delle volte evitiamo che si verifichino. Se siamo disperati, invece, se non abbiamo più nulla da perdere oppure siamo entusiasti della vita, allora l'ignoto si manifesta e il nostro universo cambia rotta. (Paulo Coelho da "11 Minuti")

venerdì 6 febbraio 2015

Saranno altri occhi

Saranno altri occhi, ormai. Occhi stranieri che mi riporteranno a casa. Che mi faranno dimenticare a poco a poco i tuoi di occhi, Quando le cose che sembravano familiari appaiono poi così strane, così lontane. E ciò che sembrava appartenerci si separa da noi, d'un tratto portandosi via anche ciò che era nostro di diritto, di appartenenza, ciò che era parte del nostro essere, della nostra materia cellulare e spirituale.

Saranno altri occhi e altre mani a farmi sentire ancora la consistenza di me.
Non solo aria e pensieri. Ma cose, materia, presenza. E poi magari emozioni nuove, quelle buone da provare ancora. Respirare di nuovo. La paura che passa. La notte che non fa più paura e non riporta vecchi fantasmi che escono dall'armadio. Andare all'Ikea insieme, magari, e comprarne di nuovi, di armadi.

Sarà un'altra voce. E forse le stesse parole, le tue. A riportarmi a casa.
Dove troverò altri occhi ad aspettarmi.
Mentre tu resterai sempre, dentro. Perché hai lasciato un segno dentro che si è insinuato di diritto nelle cellule e nei pensieri. Che ancora - nel bene e nel male - da emozioni. Ed è un'ispirazione senza sosta. Manchi che a volte manca il fiato. E devo fare l'aerosol.

Nessun commento:

Posta un commento