il blog di luigi sarto

Gli incontri più importanti sono già combinati dalle anime prim'ancora che i corpi si vedano. Generalmente, essi avvengono quando arriviamo a un limite, quando abbiamo bisogno di morire e rinascere emotivamente.

Gli incontri ci aspettano, ma la maggior parte delle volte evitiamo che si verifichino. Se siamo disperati, invece, se non abbiamo più nulla da perdere oppure siamo entusiasti della vita, allora l'ignoto si manifesta e il nostro universo cambia rotta. (Paulo Coelho da "11 Minuti")

sabato 19 luglio 2014

Il regno dei cieli si può paragonare a un uomo che ha seminato del buon seme nel suo campo. Ma mentre tutti dormivano venne il suo nemico, seminò zizzania in mezzo al grano e se ne andò. Quando poi la messe fiorì e fece frutto, ecco apparve anche la zizzania. Allora i servi andarono dal padrone di casa e gli dissero: Padrone, non hai seminato del buon seme nel tuo campo? Da dove viene dunque la zizzania? Ed egli rispose loro: Un nemico ha fatto questo. E i servi gli dissero: Vuoi dunque che andiamo a raccoglierla? No, rispose, perché non succeda che, cogliendo la zizzania, con essa sradichiate anche il grano. Lasciate che l'una e l'altro crescano insieme fino alla mietitura e al momento della mietitura dirò ai mietitori: Cogliete prima la zizzania e legatela in fastelli per bruciarla; il grano invece riponetelo nel mio granaio. (Matteo 13,24-30)

forse il segreto è vedere la bellezza che è in noi, quella che ci rende unici.
quella che ci fa simili agli angeli, caduti sulla terra, con una sola ala e ferita.
inseguendo sempre il bisogno d'amore, cercando di riempire quel vuoto che ci porta via da noi...

forse la verità è questa, trovare quella bellezza preziosa in noi.
i nostri punti di luce. rendere grazie e custodirli. e imparare a farli brillare sempre di più, dargli luce, valorizzarli... portarli per il mondo con vanto.

il bene e la generosità... gettare 1000 semi nel campo arido, sapendo che almeno uno di loro attecchirà e darà fiore e sarà frutto... non sporcarsi le mani con la zizzania, non lasciarsi intaccare dalle zone d'ombra altrui... ma custodire il grano, la luce, il proprio cuore...

perché Dio conterà ad uno ad uno i nostri punti di luce. e non le nostre zone d'ombra.
e perché il bene fatto e donato ripagherà del male fatto. ma il male che viene dopo in nessun modo potrà cancellare il bene di prima...

venerdì 18 luglio 2014

mi dispiace, ti prego perdonami. grazie. ti amo...

quel leggero senso di insoddisfazione che alle 08.12 morde il cuore.
ma un morso leggero, che non attanaglia l'anima. al quale ci si potrebbe anche abituare, lasciandosi andare.
e morire, ogni giorno un po'.

è stata rabbia e poi dolore per anni.
è stata arresa e sconfitta dopo.
e poi lenta ricostruzione, ma fatta a volte a tentativi.
altre con un progetto più definito.

ritrovarsi ora qui, scappando dal qui ed ora, in cerca di qualcosa di vero.
aver voglia di carezze all'anima e rispetto di se stessi. dei sogni che sono lì nel vento in attesa di realizzarsi.
capire cosa manca, oggi. e forse mancherà per sempre. barattare sogni con altri sogni.

ho garantito a me stesso di esserci sempre. quantomeno provarci.
e so già che non sarà facile. perché sempre è più semplice seguire le mille cose che ci portano via.

io non lo so come sarà.
ma lo so che cambierà.
che se guardo fuori è già cambiata.

e se guardo dentro in me sono già l'uomo meraviglioso che avrei voluto essere.
lontano dai "poi vediamo" dai silenzi lunghi mesi che non portano quasi a niente lontano dal potevi fare meglio lontano dal bisogno di andare lontano lontano da ogni giudizio affrettato lontano dal rancore non sciolto dal perdono lontano dalla paura di abbracciare e di amare di nuovo lontano dal rischio di mettersi in gioco lontano da tutto ciò che richiede completa dedizione e amore disinteressato.

e la forza di dire a bassa voce mi dispiace, ti prego perdonami. grazie. ti amo...

sabato 12 luglio 2014

qualcosa che rimane

cosa resta dell'amore quando l'amore va via?

dopo che ho perduto chiara ho imparato 2 cose: ad amare forte, senza riserve quando è il momento. dare tutto, non come chi ha perso. ma come chi non ha niente da perdere. come chi sa che solo ciò che non dona ha perduto. e che va in pezzi solo il cuore che non si dona.
l'altra cosa è essere pronto al fatto che chi amiamo può andar via... e che dopo si sta male. ma se si resta nell'amore tutto trova un senso.

allora cosa resta dell'amore quando l'amore va via?

un cuore in frantumi. progetti a metà. nome di figli che non verranno.
un tutto da rifare con l'altra donna che verrà. quando arriverà. se dio vorrà.
tutto di nuovo, ma con piccoli aggiustamenti dettati dall'esperienza appena vissuta.
con piccole modifiche perché tutto muta.

allora cosa resta dell'amore?

a volte, molto più dell'amore dato, più dell'amore stesso.
resta una forma d'amore staccata da ogni appartenenza, da ogni attaccamento.
un amore più puro, forse simile solo a quello che mia madre ha provato per me quando sono andato via da casa a 18 anni.

un amore che libera e rende liberi. che esiste anche nella mancanza. come a dire io ti ho amato e se vai via mi dispiace solo che non sono riuscito a darti tutto ciò che sono... che la vita a volte va così. e che fa male. ma non c'è rassegnazione.

io so che per me l'amore arriverà non appena smetterò di inseguirlo. piuttosto dovrò imparare ad arrendermi all'amore nella sua totalità.

se riuscissimo a vedere per come realmente siamo, belli così.
se fossimo in grado di guardarci con occhi bambini, occhi nuovi, occhi vergini. allora capiremmo.
capiremmo che non abbiamo bisogno di riconoscenza per l'amore dato. perché sapremmo riconoscerci.
per quei valori che ci sono stati dati dalla nostra famiglia, che tanto costano. ma valgono ancora di più.
perché ci stanno rendendo unici.

se davvero riuscissimo guardandoci allo specchio a dire "ti voglio bene". e sciogliere ogni pre-giudizio.
se fossimo lì allora ci sarebbe amore vero, amore puro. ma amore duro, anche. quello che non chiede. ma nel caso pretende.
quello che non bussa ma butta giù le porta.
quello che però sa aspettare. e nel frattempo basta a se stesso. quello che nell'attesa di essere amato, ama.


dedicato alla ragazza del lago, anche se vincenzo il capoturno non sarà d'accordo.


venerdì 11 luglio 2014

Inconsistente

Sento che la mia vita sta per cambiare
che la linea del destino si sta per trasformare
e tu non ci sei... non sei qui con me
andata via a cercarti altrove

Sento che tutto qui può cambiare
mi volto un attimo e puoi ritornare
ma non ci sei non sei qui con me
così inconsistente sei ma come dio
nei pensieri miei...

Inconsistente sei
come l'aria
e se resto senza di te
come farei
Inconsistente sei
tu... così inconsistente
resti per sempre
pensiero fisso nella mente
cuore che non sente ragioni

Dietro la svolta del cuore ora ci sei
nelle cose che vedrò arrivare ora ci sei
nei miei giochi di bambino che tornano
negli occhi di mia madre che raccontano
nei ricordi miei...

Inconsistente sei
come l'aria
e se resto senza di te
cosa farei
Inconsistente sei
tu... così inconsistente
resti per sempre
pensiero fisso nella mente
cuore che non sente ragioni

So che tornerai
perché dopo di me
non c'è nessuna mai
un altro mondo siamo noi
So che tornerai
perché il tempo non scorre
e il perdono è
l'amore più sincero

domenica 6 luglio 2014

la sposa fantasma

Mentre te ne vai scalza
per le vie della tua città
che ti ha visto crescere
perderti e poi tornare

nel tuo abito bianco
di chi sta per ricominciare
la sposa fantasma che bella sei
più bella di ogni mia fantasia

e non sarai più sola 
ora che hai di nuovo te

Rit.
chi dona amore riceve amore
sarà il primo bacio quello sull'altare
sarà la prima volta che non vorrai essere altrove
e tra le braccia il figlio che avresti voluto avere

Ci sarà felicità anche per te
anche se quel giorno sull'altare
non ci sarò io di fianco a te
ma sei dentro me dentro me

Come un racconto che farai domani
vivrai tutto e forse di più
quel dolore che sembrava così forte
non avrà nome ma avrà una ragione

sei una botta al cuore
una ferita che non potrà guarire
sangue che scorre per ritornare
una strada che non ha alcuna direzione

Rit.
chi dona amore riceve amore
sarà il primo bacio quello sull'altare
sarà la prima volta che non vorrai essere altrove
e tra le braccia il figlio che avresti voluto avere