il blog di luigi sarto

Gli incontri più importanti sono già combinati dalle anime prim'ancora che i corpi si vedano. Generalmente, essi avvengono quando arriviamo a un limite, quando abbiamo bisogno di morire e rinascere emotivamente.

Gli incontri ci aspettano, ma la maggior parte delle volte evitiamo che si verifichino. Se siamo disperati, invece, se non abbiamo più nulla da perdere oppure siamo entusiasti della vita, allora l'ignoto si manifesta e il nostro universo cambia rotta. (Paulo Coelho da "11 Minuti")

martedì 18 marzo 2014

...e non capiscono che
tu non sei più
tu stai viaggiando nello spazio immenso
dove muoiono e dove nascono le stelle
dove il silenzio è tuo amico
e la tua prossima donna
sarà una Super Nova [...]

da SuperNova, Guido Catalano

l'amore visto da vicino. o comunque qualcosa che gli si avvicinava, parecchio.
o forse sono solo due occhi buoni - i miei - che ora vogliono ritornare a vedere.
un cuore con delle ferite guarite che ci sta riprovando.
tutto ciò che non sono riuscito a dimenticare è stato perdonato, una volta e per sempre. ed è stato rimesso alla volontà di Dio, laddove da tutto era arrivato... ritornato lassù da dove partono le supernova che ci raggiungono quando siamo pronti, e non ce l'aspettiamo. e non aspettiamo altro.
ripasso il dito, di tanto in tanto, sulle cicatrici... quando inciampo in qualche canzone, in qualche ricordo rimasto chissacome nel fondo di qualche cassetto, eppure non fanno male, quelle cicatrici che un tempo erano ferite vive che al solo pensiero si riaprivano, e ricominciavano a sanguinare.

ciò che sento adesso è questa forma d'Amore che è dentro, che fluisce.
che a volte prorompe e allora perdo un po' la via di casa. la giusta visuale di me stesso, o del mio futuro.
perché forse è giusto così. perché è giusto che a questo giro non doveva funzionare... doveva solo compiersi il piccolo miracolo che il mio cuore si doveva mostrare così com'è, capace ancora di provare... o forse semplicemente non era questo il momento per noi. nemmeno quello per dire aspettami. e forse anche per lei il miracolo si è compiuto... ma non ora, perché proprio adesso... dice lei.

ma è così.
io non posso fare nulla di più. e non perché io non sappia fare i miracoli.
ma anche Gesù in persona chiese a Lazzaro di alzarsi. 
questo è il mio 50%, dato senza dare... uscito dal cuore al primo occhi negli occhi.

tienilo pure, non ci tengo a riaverlo indietro.

Nessun commento:

Posta un commento