il blog di luigi sarto

Gli incontri più importanti sono già combinati dalle anime prim'ancora che i corpi si vedano. Generalmente, essi avvengono quando arriviamo a un limite, quando abbiamo bisogno di morire e rinascere emotivamente.

Gli incontri ci aspettano, ma la maggior parte delle volte evitiamo che si verifichino. Se siamo disperati, invece, se non abbiamo più nulla da perdere oppure siamo entusiasti della vita, allora l'ignoto si manifesta e il nostro universo cambia rotta. (Paulo Coelho da "11 Minuti")

lunedì 15 agosto 2011

un nuovo inizio.


Ogni uomo nasce con un gioco da giocare, un compito da svolgere, ma all'inizio non sa quale sia. Arrivato alla decima carta, il Bagatto divenuto Eremita scopre il proprio destino...

Andrò via di qua, lo giuro.
Traslocare da quel passato che da tempo non mi appartiene, o che forse da tempo mi ha messo fuori casa, verso il nuovo nulla. Laddove tutto è possibile.

XVI LA TORRE

Caduto così a testa in giù dalla Torre, senza la giusta consapevolezza che ho però una volta a terra. Dove di nuovo il fuoco della terra esplode e ritorna, per dire che il Due si è fatto Uno. E più non vi è contrapposizione negli opposti che si attraggono. Tutto è in tumulto e il tetto della Torre è saltato improvviso eppure previsto. Come qualcosa che doveva finire ma niente sarà più come prima. Tutto sta nell'accettare, e poi....

X LA RUOTA

...la ruota comincia a girare. Tutto era pronto. Il rischio della scimmia pazza dell'inconscio che rischia e farebbe girare la ruota a mille, bisogno di sentire il Santo Istinto dentro. Ma dall'altra parte c'è il saggio intelletto, il mentalizzare ciò che accade. Il tutto sotto gli occhi imperscrutabili della sfinge che senza dettare giudizio osserva e guida... per chi dice che la ruota si è messa già a girare e che il nuovo è già qui e saranno poi giri vorticosi all'inizio qualcosa che non ti aspetti discese ardite e risalite con una corda calata dal balcone di notte per riconquistarsi...

III L'IMPERATRICE

Perché se il Due si è fatto Uno con l'Imperatrice lo Spirito si è incarnato e ciò che non era ora E'. Solo la voglia di esserci, di nuovo. Sentirsi. Sapersi. Esserci. Come mai prima. Perché come prima non è più possibile. Né lo sarà mai. Ma in modo nuovo e determinato. Per ciò che sarà...

Nessun commento:

Posta un commento